Mens sana in corpore sano: nutrire e allenare la mente

Quale è l’alimentazione corretta per il nostro cervello? Come il corpo, anch’esso necessita di determinati nutrienti per funzionare in maniera efficiente.

Mantenere un corpo snello, tonico e funzionale è di fondamentale importanza per garantire uno stato di salute generale ottimale. E se un corpo sano ed in salute aiuta la mente a dare il meglio di sé, è altrettanto vero il contrario. Quindi oltre che prenderci cura del nostro fisico mediante un’alimentazione corretta e abbinando il giusto movimento, è bene farlo anche col nostro cervello. Il cervello, che all’incirca corrisponde al 2% del peso corporeo, ha bisogno del 20% di energia del corpo.

Ma da dove ricava questa energia per poter funzionare?

Tra i vari nutrienti troviamo anche i grassi che costituiscono una buona quota di carburante (circa il 30%), soprattutto quelli insaturi della serie OMEGA 3 E OMEGA 6.
E poiché stress e stanchezza sono nemici della memoria, antiossidanti, vitamine B ,C, E e acido folico possono essere di grande aiuto per recuperare le energie fisiche più rapidamente e combattere i “ radicali liberi” che velocizzano i processi degenerativi.
Non dimentichiamoci del giusto apporto proteico perché anche alcuni amminoacidi entrano a far parte dei processi cognitivi.

E l’attività fisica?

Anche l’attività fisica ha un ruolo fondamentale perché allenare il corpo fa bene anche alla mente. Essa inoltre permette lo sviluppo di connessioni neuronali del cervello. Lo sport contribuisce anche a preservare il lobo frontale, uno dei maggiori responsabile dell’invecchiamento e della perdita di memoria, e migliora l’ apporto di ossigeno al cervello riducendo il rischio di malattie neurologiche degenerative.

Fonte: corporesanomagazine.it